Che cos’è il phishing e quale antivirus scegliere

By Redazione Queexo | Acquisti in rete

SCARICA LA NOSTRA GUIDA AL CASHBACK

Vuoi risparmiare centinaia di euro all'anno dai tuoi acquisti online?

Ago 13
cos'è il phishing

Possedere un computer con una connessione internet ci espone frequentemente a truffe informatiche in cui i nostri dati personali sono messi a rischio. In questa breve guida vedremo che cos'è il phishing, cosa significa, come si viene in genere attaccati e come fare per difendersi.

Che cos'è il phishing e come difendersi

Ti è mai capitato di ricevere messaggi di posta elettronica in cui il tuo stesso istituto di credito vi chieda i dati personali di accesso? Non si tratta di un errore o di una richiesta strana della tua banca, ma di un tentativo di phishing da parte di chi sta cercando di rubare i tuoi dati di accesso.

L'APWG - l'Anti Phishing Working Group - ha rivelato che ogni mese si registrano più di 10.000 attacchi criminali di questo tipo, ma che per fortuna solo il 14% degli utenti cade nella trappola. Vediamo di dare innanzitutto una definizione al fenomeno.

Che cos’è il phishing?

Una buona definizione viene data dal sito della Guardia di Finanza. Il phishing non è un virus,come alcuni credono, ma una vera e propria truffa informatica con lo scopo di rubare con l'inganno password, numeri di carte di credito e altre informazioni private di carattere finanziario.

Nella maggior parte dei casi l'attacco avviene tramite l'invio di un messaggio del malintenzionato - phisher - che copia in tutto e per tutto la forma e i colori di siti web autentici, invitando l'utente ignaro di tutto a fornire i propri dati personali. Questa email viene definita tentativo di phishing.

Secondo le statistiche dell'APWG la società più colpita dai malintenzionati e Poste Italiane, con quasi 600 URL fraudolenti, mentre al secondo posto c'è PayPal Italia, con circa 300 URL.

Si tratta cioè di pagine NON AUTORIZZATE nè da Poste Italiane, nè da Paypal o da qualsiasi istituto di credito, anche loro purtroppo vittima della truffa.

Come riconoscere un tentativo di phishing

migliori siti di phishing si sono specializzati a tal punto da ricreare perfettamente stile, immagini e colori degli istituti finanziari che imitano.

C'è da dire che questi attacchi informatici non sono personali, cioè non ci si concentra in genere su una sola persona, ma sono inviati contemporaneamente a migliaia di utenti, con la speranza che qualcuno cada vittima dell'inganno.

Non tutti però curano la grafica in maniera impeccabile, tanto che spesso il tentativo di phishing viene riconosciuto facilmente da chiunque presti anche solo un minimo di attenzione.

Truffa Postepay

Nell'immagine puoi vedere un tentativo di phishing Poste Italiane, davvero ben fatto e che ingannerebbe chiunque. Come puoi vedere, l'utente è attratto dall'offerta speciale e dalla possibilità di ricevere 200 euro sulla sua prepagata Postepay per cui è invogliato a cliccare sul sito Accedi al sito di Postepay.

Questo collegamento, in realtà, si porterebbe su un pagina fraudolenta, in cui i dati personali andrebbero direttamente al truffatore.

Come capire se un messaggio è una truffa

  • Gli istituti bancari, Poste Italiane, operatori telefonici quali Tim, Vodafone, Wind e Tre non richiedono mai dati sensibili con messaggi di tal genere.
  • Non vi arriveranno mai messaggi di posta autentici in cui ti regalano soldi. Nessuno regala soldi a nessuno!
  • Attenzione a come sono formulati da un punto di vista ortografico e grammaticale i messaggi: molto spesso contengono errori e strafalcioni lampanti.
  • Confrontate l’indirizzo ufficiale dell’istituto bancario o dell’azienda di turno con quello che compare all’interno della mail perché saranno immediatamente evidenti delle difformità.
  • Riponete fiducia nel vostro server di posta elettronica: quando sposta messaggi nella cartella “posta indesiderata”, è quasi certamente un fenomeno di phishing. Non lasciatevi tentare dalla curiosità di far caricare immagini o link.

Quali sono i rischi del phishing

Non sapere che cos'è il phishing, non saperlo riconoscere e cadere nel suo inganno comporta un rischio enorme. La vittima, inserendo i propri dati di accesso all'istituto di credito, gli dà sostanzialmente libero accesso ai propri risparmi. Il truffatore, nel 25% dei casi, infatti, utilizza le informazioni ottenute immediatamente.

Già nei primi 30 minuti svuota l'intero conto corrente o il deposito. Quando la vittima si renderà conto di essere stato derubato, sarà ormai troppo tardi e dovrà presentare denuncia alla Polizia Postale.

I rischi del phishing

Anti phishing e prevenzione del problema

I più aggiornati servizi di posta elettronica riescono a bloccare quasi tutti i messaggi di posta elettronica indesiderati o i sospetti tentativi di phishing.

Se doveste comunque ricevere una mail contenente un'offerta speciale con un pulsante che vi fa andare sul sito per accedere, non cliccate mail su nessun link e non rispondete alla mail. Semplicemente cestinate il messaggio.

Verificate periodicamente il vostro estratto conto e la correttezza di tutti i movimenti. Per farlo accedete solo ed esclusivamente dal sito ufficiale della vostra banca: sfruttando i loro sistemi di protezione sarete al sicuro dalla truffa.

Mentre la maggior parte delle banche richiedono in automatico ogni volta di digitare la password, con Postepay o Paypal c'è ancora la possibilità di memorizzare la password nel browser.

Il nostro consiglio è di evitare di memorizzare qualsiasi informazione personale delicata ma di digitarla ogni volta al momento opportuno.

Assicuratevi che il tuo antivirus sia funzionante e sempre aggiornato: potrà evitarvi grossi problemi nel caso in cui accidentalmente si clicchi su pulsanti e link nelle mail di phishing, riconoscendo il sito come malevolo.

Ricordatevi, infine, di acquistare sempre su siti sicuri, il cui obiettivo sia vendere e non truffare! Consultate, per una maggiore informazione, i nostri contenuti su come tutelarsi quando acquistate online.

Se cercate, infine, un buon sito, sicuro e protetto, che vi permetta di fare shopping online e risparmiare, vi consigliamo di dare un'occhiata a alla Piattaforma Negozi di Italia Cashback, dove potrete non soltanto trovare la convenienza di riaccrediti e codici sconto, ma anche la sicurezza di comprare su siti partner verificati e sicuri al 100%.

Come stare sicuri quando si naviga e si acquista online

Nato pochi decenni fa negli Stati Uniti, lo shopping online è al giorno d’oggi un processo entrato stabilmente nella vita quotidiana di tutti noi. Seguite alcuni semplici consigli per navigare e acquistare prodotti online in tutta sicurezza.

Come era facile aspettarsi, anche in Italia tantissime persone sono oggi attratte dal social shopping e in generale da tutte le attività legate allo shopping online.

Sono infatti molti i vantaggi generati dalle operazioni di commercio elettronico: risparmio di tempo, ampia disponibilità di scelta, velocità di consegna e possibilità di restituire la merce indietro.

Il commercio online offre anche la possibilità di guadagnare una percentuale sui propri acquisti e su quelli di un’intera community (conoscete il meccanismo del cashback?), ragion per cui, per alcuni, navigare su Internet è diventato un “secondo lavoro”, utile per arrotondare lo stipendio a fine mese.

Detto questo, come stiamo vedendo, anche internet presenta dei rischi e delle insidie che possono farci incappare in spiacevoli situazioni. Ecco alcuni suggerimenti per stare sicuri quando navigate su Internet ed effettuate transazioni online.

sicurezza online

1. Usate carte di credito e non carte di debito

Le carte di credito offrono generalmente maggiori garanzie ai consumatori che acquistano online rispetto alle carte di debito.

Uno dei principali vantaggi è che il denaro sulla carta di credito non è effettivamente collegato ai fondi posseduti. Inoltre, se stai acquistando su siti d’asta come ad esempio Ebay, il consiglio è quello di utilizzare la piattaforma PayPal per i pagamenti.

2. Non utilizzate Wi-Fi pubblico

Se state operando un acquisto mentre siete in viaggio, è sempre meglio utilizzare la connessione del vostro operatore di rete piuttosto che un servizio Wi-Fi pubblico.

La maggiore comodità offerta da una rapida connessione Wi-Fi pubblica viene ampiamente ricompensata dai numerosi rischi di hacking associati. Se proprio non potete fare a meno del Wi-Fi, assicuratevi che il sito su cui acquistate abbia la dicitura “https” menzionata all’interno dell’URL.

3. Attenzione ai truffatori

Ci sono molti truffatori su Internet, molti dei quali inviano messaggi di posta elettronica spam o pericolosi tentativi di phishing (ne abbiamo parlato prima): attenzione quindi a controllare sempre il mittente della mail e l'URL del sito su cui farete i vostri acquisti.

Occhio alla merce contraffatta, attenetevi sempre alla regola “se è troppo bello per essere vero probabilmente non lo è…”, e cercate di concludere i vostri affari sempre sui migliori siti di shopping online con marchi e aziende affermate.

4. Password sicure e PC protetto

Un’ultima dritta utile per navigare online in sicurezza è quella di utilizzare una password diversa per ogni sito che visitate. Se avete una sola password e sfortunatamente qualcuno riesce ad hackerarla, questi avrà accesso a tutti i vostri account. Utilizzate password alfanumeriche e di almeno 8 caratteri, con un mix di lettere maiuscole e minuscole.

Tenete sempre al sicuro il vostro computer con anti-virus e anti-malware sempre aggiornati. Se trovate i vostri account compromessi, è molto probabile che il pc sia infettato; ricordate inoltre di disconnettervi sempre dai vostri profili ogniqualvolta utilizzate un computer o un dispositivo condivisi.

Quale antivirus scegliere - Meglio gratis o a pagamento?

Adesso vi illustriamo le caratteristiche che deve avere un buon sistema di protezione per PC, capiremo quale antivirus scegliere e se è preferibile una versione free oppure a pagamento, con la possibilità di risparmiare online grazie al Cashback.

Meglio antivirus gratis o a pagamento

Anche se non ce ne rendiamo conto, i nostri fedeli personal computer sono una fonte inesauribile d'informazioni per possibili malitenzionati.

Dati sensibili e privati vengono ogni giorno minacciati da malware e virus di tutti i tipi. Un disastro soprattutto per chi deve lavorare con il computer. Proprio per questa ragione ogni pc va assolutamente tutelato attraverso l'uso di un buon sistema di protezione. 

Ma quale antivirus scegliere?

Sistemi di protezione gratuiti

Da qualche anno, con l'arrivo di Windows Xp prima e 7 poi, esiste un sistema di protezione completamente gratuito e piuttosto completo fornito direttamente dalla Microsoft.

Si tratta di Microsoft Security Essentials, un antivirus free e che continuamente si aggiorna, permettendo di evitare fastidiosi e pericolose minacce per il computer.

Il servizio rileva possibili "intrusi" sul nostro sistema operativo, con la possibilità di mettere in quarantena o di eliminare definitivamente i file dannosi.

Se vi state chiedendo quale antivirus scegliere tra quelli gratuiti, certamente la prima scelta va su Microsoft Security Essentials, anche se il servizio non permette di rilevare i malware, fastidiosi "ospiti indesiderati" che possono pregiudicare le performances del vostro computer o bombardarvi di pubblicità ad ogni connessione ad internet.

In seconda battuta, rimangono consigliatissimi i classici AVG e AVIRA, anche nelle loro versione free.

I migliori antivirus a pagamento

Se siete disposti a spendere pur di avere un servizio migliore e soprattutto più completo, esistono numerosi servizi a pagamento, anche se bisogna ricordare che  anche i migliori antivirus a pagamento sono software complessi e che rischiano di rallentare in maniera evidente la velocità del computer.

Attenzione quindi a quale antivirus scegliere, perchè il rischio è di avere un sistema di protezione più deleterio della minaccia stessa. Tra i migliori antivirus a pagamento citiamo i principali, che spesso permettono ai propri utenti un servizio completamente personalizzato a seconda anche delle esigenze economiche:

  • Avira
  • McAfee
  • Avast
  • Kaspersky

Come risparmiare acquistando online i migliori antivirus a pagamento

Il prezzo di un buon antivirus non deve mai essere un problema, visto che ha il compito di difendere dati per noi importantissimi, come numeri di conto corrente, email e altri dati personali fondamentali.

Per poter risparmiare, tuttavia, è possibile ricorrere ad un innovativo meccanismo di riaccredito già diffuso in Europa come negli Stati Uniti: il Cashback. E' uno strumento che permette di risparmiare ottenendo un rimborso per ogni acquisto effettuato online.

Cashback antivirus a pagamento

Come sfruttare il Cashback per acquistare un Antivirus

Per acquistare una delle versioni a pagamento dei principali antivirus, è sufficiente registrarsi su Italia Cashback. 

La creazione di un account è infatti gratuita e dà immedatiamente accesso alla lista di negozi convenzionati. Tra questi ci sono tutti i migliori produttori di antivirus al mondo: dalla pagina dedicata a ognuno verrete portati direttamente sul rispettivo sito e da lì potrete completare l'acquisto in tutta sicurezza.

Attraverso il tracciamento dell'acquisto, riceverete automaticamente il riaccredito della percentuale prevista: in alcuni casi potrà addirittura arrivare fino al 30% dell'importo speso. 

Per investire in sicurezza è un vantaggio da non perdere, non credete?

About the Author

Il 'Blog di Queexo' è stato per oltre 5 anni punto di riferimento italiano per i contenuti relativi a cashback, acquisti in rete, coupon, sicurezza internet, recensioni di negozi e trend della rete.

>
Scroll Up