Come diventare popolare su Facebook e guadagnare con il Cashback

By Redazione Italia Cashback | Guadagnare online

SCARICA LA NOSTRA GUIDA AL CASHBACK

Vuoi risparmiare centinaia di euro all'anno dai tuoi acquisti online?

Ago 30
Diventare popolare su Facebook

Come diventare famosi su Facebook? C'è un modo migliore e più efficace per riuscirci?

In questo articolo andremo a scoprire come essere popolari su Facebook, e come sfruttare al massimo la visibilità così guadagnata.

In particolare, ci soffermeremo sulle tecniche per attirare interesse e visibilità, sugli errori da evitare e sui miti da sfatare una volta per tutte.

Diventare popolari sui social network

Nell'era in cui la vita si vive sempre di più sui social network e dove riuscire a trovare un'occupazione (o quanto meno ad essere pagati dignitosamente per lavorare) diventa ogni giorno più difficile, molte persone esplorano nuovi modi di lavorare, stando a casa e sfruttando le potenzialità di internet e dei social media.

L’ascesa delle piattaforme sociali, e in particolare il dominio dei ‘giganti’ a scapito di quelle maggiormente di nicchia, è un fenomeno inarrestabile.

Uso dei social network in Italia

Fonte: IWBank

In Italia le statistiche su Internet e i social network nel 2018 parlano chiaro:

Tempo speso sui social network in Italia

Fonte: Hootsuite

Utenti dei media in Italia nel 2018

Fonte: Hootsuite

Passare tante ore davanti ad uno smartphone o ad un pc tra un social network e l’altro può essere un’abitudine disastrosa, nemica della concentrazione e della produttività.

Eppure possiamo trasformare tutto questo in una attività utile se si pianifica una vera strategia per:

  1. diventare popolare su Facebook 
  2. sfruttare pubblico e visibilità per guadagnare

Con un po' d'ingegno, buona volontà e pazienza e seguendo i consigli di chi ne sa più di noi, oggi è possibile trasformare i social network in una fonte di guadagno, unendo l'utile al dilettevole.

Ovviamente, questi consigli non sono rivolti a chi fa un uso professionale di Facebook, come un’azienda o un professionista.

Sono invece pensati per chi ha l’aspirazione di essere famoso sul suo social network preferito, ma non ha ben chiaro come riuscirci e, in un secondo tempo, come sfruttare la visibilità e l’engagement guadagnati.

Gli errori da non commettere su Facebook

Partiamo dalla lista nera, cioè dai miti da sfatare, dalle idee infondate e dalle pratiche da evitare a tutti i costi, analizzando i dubbi più frequenti a proposito delle cose da fare su Facebook.

Meglio fare un profilo privato o una pagina?

Dipende da chi si è: un’azienda, un professionista o un personaggio pubblico sceglieranno sempre la pagina e comunicheranno da lì, utilizzandola per ingaggiare con i propri clienti / fan e sfruttandola per campagne di marketing e advertising.

In certi casi l'utilizzo dei gruppi può affiancarsi a quello delle pagine. I gruppi permettono di creare cerchie ristrette per l'apprendimento e il confronto, con un senso di maggiore elitarietà e comunanza tra i membri.

Il profilo privato, per definizione, non dovrebbe avere nulla a che vedere con qualunque forma di business e di guadagno. È un grande errore usarlo per una attività di ogni genere o dimensione, ma anche per fare personal branding.

Se siete alla ricerca di popolarità e seguito, pensate in grande: create la vostra pagina e comunicate da lì. In questo modo avrete a disposizione tutti gli strumenti che Facebook mette a disposizione per creare ua platea di follower, dialogare con loro e monetizzare la vostra popolarità.

Comprare like/follower/visualizzazioni è utile?

La pratica dell’acquisto di fan e di ‘mi piace’ è ancora abbastanza diffusa quando si ha una pagina, mentre è più raro acquisire like a pagamento sul profilo personale.

In entrambi i casi, a parte il fatto che si stanno violando apertamente le policy di Facebook, NON bisogna farlo! Mai e per nessun motivo.

Le ragioni sono moltissime, sia 'tecniche' che di buon senso.

Qui ne rileva una in particolare: la scalata alla popolarità deve essere autentica, per creare vero engagement per mettere le fondamenta a ciò che si sta costruendo (e che magari in un vicino futuro si vorrà monetizzare).

Chi ha profili o pagine molto seguiti guadagna molto?

Si tende spesso a pensare che i profili e le pagine molto seguiti siano sinonimo di tanti soldi guadagnati da chi li gestisce. Falso.

Senza una precisa strategia di monetizzazione, essere molto seguiti può far bene solo al proprio ego.

Spesso, addirittura, pagine che fanno entertainment hanno numeri enormi in termini di ingaggio, ma si tratta sostanzialmente community che non possono fruttare un centesimo.

Avere tanti amici su Facebook significa rendere immediatamente virali i propri contenuti?

Non proprio. L’algoritmo di Facebook è complesso e in continua evoluzione.

Anche se hai 5.000 amici (il numero massimo consentito per un profilo privato), solo pochi di loro troveranno nei rispettivi feed ciò che pubblicate.

Interagire con i loro contenuti aiuterà la reach dei propri contenuti molto più che aggiungere nuovi amici con i quali non si avrà mai alcuna interazione.

Inoltre - ed è il punto essenziale - il concetto stesso di 'tanti amici' non dovrebbe entrare in gioco. Esso è proprio dei profili privati, mentre, come detto prima, per diventare popolare su Facebook la strada migliore è quella delle pagine / gruppi.

Come non farsi bloccare o bannare il profilo Facebook?

È all’ordine del giorno sentire pagine e profili pubblicitari bannati o profili Facebook sospesi. Si tratta nel 99% dei casi di provvedimenti decisi su base algoritmica: non è stato un controllo umano a decidere la ‘sanzione’.

Per quanto riguarda i profili privati, evitate testi e immagini che possano anche solo sembrare violenti, pornografici, discriminatori, incitanti a qualche forma di odio. Qui la parola chiave da ricordarsi è sembrare.

A peggiorare la situazioni ci sono le segnalazioni del profilo o della pagina fatte da altri utenti: che siano fondate o meno, spesso contribuiscono a flaggare una serie di contenuti come sospetti o inappropriati, portando al rischio di un blocco o di un ban.

Link a canzoni e articoli interessanti aumentano l’engagement dei post?

Se da un lato in contenuti interessanti e sugli argomenti giusti hanno un buon effetto sul proprio seguito social, non bisogna dimenticarsi un principio base: Facebook non ama che si esca da Facebook.

Sembra banale, ma è così: mandare le persone su un blog esterno, o magari su YouTube (di certo non ben visto da Facebook), potrà anche piacere ad amici e follower, ma verrà penalizzato in termine di reach e viralità.

Molto meglio far rimanere sulla piattaforma, con post testuali o con immagini e video caricati direttamente su Facebook.

Trucchi per diventare popolare su Facebook

Se tra le tue attività quotidiane preferite c'è quella di collegarsi a Facebook 100 volte al giorno, tanto vale cercare di renderla un'attività proficua!

Questa ricerca di fama virtuale e questa smania di condividere pubblicamente la propria quotidianità per ricevere consensi anche da sconosciuti, può trasformarsi nella chiave per una nuova fonte di guadagno.

Guadagnare su Facebook con il Cashback

Tra i primi passi da fare per diventare popolari su Facebook, abbiamo individuato 6 semplici regole da seguire:

La giusta foto profilo/copertina 

La prima cosa che chi non ci conosce vede di noi è la nostra immagine profilo. Una bella foto, con una luce ben bilanciata, colori accattivanti ma non eccessivi, non sgranata e che ci mostra al nostro top, sarà il primo vero biglietto da visita per attirare nuovo pubblico.

Importante è anche la copertina del nostro profilo Facebook, cercando di creare un'intestazione omogenea e armoniosa.

E' importante che anche tutte le altre foto caricate profilo siano ben fatte e nitide: evitare foto senza senso e di scarsa qualità visiva, e soprattutto applicare la regola del poco, ma buono.

Foto profilo e foto copertina, inoltre, devono essere caricate con le giuste dimensioni in pixel e, soprattutto per la cover, con un doppio controllo da pc e da mobile per verficarne la centratura.

Le dimensioni consigliate per le foto su Facebook nel 2020 sono:

  • foto copertina 1656 x 630 pixel
  • foto profilo 180 x 180 pixel
  • immagine dei post: 120 x 630 pixel

Farsi (un po’) desiderare 

Credere che pubblicare qualsiasi cosa passi per la testa o qualsiasi cosa si faccia nella giornata sia la mossa giusta per guadagnare seguito, è completamente sbagliato nella maggior parte dei casi.

In questo modo finirai per sembrare una persona che non fa nulla per tutto il giorno e che vive solo tramite i social. Aprire un dibattito o  fornire spunti di riflessione e scambio con i propri contatti può essere un buon approccio, ma senza rischiar di passare per tuttologi o persone superficiali.

Il miglior modo per aumentare ed esercitare il proprio appeal è quello di farsi desiderare e di creare un piccolo alone di mistero intorno alla propria vita reale.

Scrivere post, commentare o condividere foto solo quando si ha davvero qualcosa di interessante da dire. 

E soprattutto: essere coerenti con sè stessi ed avere una comunicazione consistente nel tempo.

Essere interessanti e propositivi

In linea di massima, e con il rispetto della coerenza con il proprio personaggio di cui abbiamo appena parlato, è una buona idea pubblicare post accattivanti, che attirino l'attenzione di amici e follower, e li invitino a confrontarsi su tematiche non troppo banali.

L'invito all'azione (sia essa un commento, la risposta ad un sondaggio, o la richiesta di una condivisione) può fare la differenza: le persone sono più condizionate di quanto immaginiamo dai pungoli che ricevono.

Il troppo stroppia, in tutto 

Socializzare sì, ma senza risultare insistenti e invadenti; commentare e scrivere ma senza essere troppo dispersivi e inconcludenti; mostrare di aver un pensiero critico, ma non essere pesante, nè addentrarsi in campi che non si conoscono a sufficienza; aggiornare il profilo o la pagina, ma senza passare ore e ore collegato su Facebook o in chat.

In sintesi: non sentitevi in dovere di avere un’opinione su tutto. Cercate di essere autoironici e non parlate di cose che richiedono livelli di competenza o di studio che non possedete.

Interagire 

Per sfruttare al massimo Facebook, diventare popolari e riuscire a guadagnare, bisogna farsi conoscere e raggiungere dal maggior numero di persone possibile (purchè in target con i valori e i contenuti che sviluppiamo).

Rendi pubblico il tuo profilo, aggiungi agli amici anche persone che conosci da poco ma con le quali vi siete scambiati qualche opinione interessante (e poi interagisci con loro!). Se ti richiedono l'amicizia non accettate subito, ma lascia passare un po' di tempo così da risultare più intrigante.

Iscrivetevi ai gruppi che riuniscono membri con i vostri stessi interessi, o a fanpage con folto seguito, e interagite con i vari utenti.

Se avete chiaro il profilo di chi volete che vi segua e del pubblico a cui intendete parlare, potete andare a 'pescare' esattamente negli stagni popolati da chi state cercando.

Queste pratiche, che da un lato sono deleterie per chi vuole evitare che Facebook diventi un disturbo e una distrazione costante, dall'altro aiutano molto chi è alla ricerca di popolarità e interazioni strategiche.

Infine, non dimenticate di linkare il profilo e la pagina Facebook anche dagli altri vostri social o da eventuali siti/blog personali

Programmazione 

Attenendosi alla regola di pubblicare pochi post a settimana, bisogna pensare in quali orari pubblicarli perché siano visti, commentati e condivisi da più persone possibile.

È possibile programmare i post in anticipo, sia usando gli strumenti messi a disposizione da Facebook che sfruttando tool esterni, alcuni anche nella versione gratuita.

Per i contenuti di puro svago i momenti migliori per condividere o pubblicare su Facebook sono nella fascia oraria tra le 18:00 e le 22:00 (quando si esce dall'ufficio e si torna a casa) o nei pomeriggi del weekend, quando le persone sono più libere e si rilassano navigando sul web.

Come essere popolare

Come si guadagna su Facebook?

Guadagnare su Facebook dopo che si è acquisita popolarità e notorietà non ha una strada univoca. Questo per una semplice ragione: la fama e il seguito acquisita con l’entertainment non è facile da monetizzare. La gente, in questo caso, segue per ragioni diverse dal comprare.

Si dovrà allora giocare d’astuzia e rimanere coerente con il proprio stile e i propri contenuti. Offrendo cose utili, apparentemente disinteressate, e, ove possibile, che possano essere iniziate gratuitamente.

Guadagnare su Facebook con le affiliazioni

Il miglior mezzo per guadagnare su Facebook quando si è popolari e si ha un seguito fidelizzato di amici e fan sono le affiliazioni.

Si parla di affiliazione ogni volta che veicoliamo traffico verso un prodotto o servizio di terzi che ci riconosceranno una commissione in caso di vendita (o, in certi casi, anche solo di iscrizione).

Sarete dei 'venditori a provvigione 2.0', e per far tracciare la provenienza degli acquirenti utilizzerete i link personali che vi forniranno i venditori dei prodotti o servizi che voi promuovete.

Questo però non significa si deve cominciare a riempire i post di link di affiliazione: semplicemente non funzionerebbe.

NOTA BENE: i link di affiliazione non piacciono ai social network. Converrà sempre inserirli non direttamente su Facebook, ma su una pagina esterna (su un blog o su una landing page) e mandare lì chi cliccherà il link inserito nei post.
Rete commerciale social network

Per poter lavorare con le affiliazioni su Facebook e monetizzare la propria popolarità, bisogna innanzitutto:

  • sviluppare contenuti che possono essere completati da suggerimenti congruenti (che puntano al servizio o al prodotto promossi),
  • In alternativa, se il tema è di interesse per il vostro pubblico, recensire direttamente, spiegare, e magari rendere facile attraverso dei tutorial ciò da cui intendete ricavare una provvigione.

Cosa fondamentale: non tutti i tuoi contenuti dovranno ‘martellare’ su servizi, prodotti e click. 

Continuate ad essere naturali, a seguire le best practices di cui abbiamo parlato, e sfruttate leve psicologiche di persuasione come la simpatia e la reciprocità (ad esempio nel caso di consigli utili o di codici sconto o coupon che passi ai vostri amici e follower).

Guadagnare su Facebook con il cashback

Quando si parla di diventare famoso su Facebook, e di essere visto in qualche modo come un piccolo influencer, si avrà una platea interessata a ciò che condividiamo, ma difficilmente predisposta a comprare.

Ecco che utilizzare un sistema di affiliazioni che promuova qualcosa di realmente utile per i propri follower, ma al contempo non abbia costi di entrata sembrerà molto più naturale e digeribile.

Una delle migliori affiliazioni da prendere in considerazione quando si è sufficientemente popolari su Facebook è quella ai siti di cashback.

Ci sono due modi differenti per guadagnare con le affiliazioni dei siti di cashback.

Metodo 1

L’iscrizione a qualunque piattaforma è gratuita, ma si guadagna dagli acquisti futuri che i vostri amici faranno.

Compreso cos'è il cashback e come funziona, una prima opzione è sfruttare il sito di cashback più adatto alle vostre esigenze per guadagnare condividendo il link di affiliazione con amici e i follower di Facebook.

In questo caso, uno degli aspetti fondamentali per scegliere il portale da utilizzare, è quello delle bontà del suo piano di affiliazione.

Potete trovare maggiori informazioni su come iniziare muoversi nel settore delle affiliazioni legate al cashback in questa guida:

Metodo 2

Il secondo metodo è potenzialmente più redditizio, ma richiede più lavoro da parte vostra.

Si sfrutta di nuovo l'affiliazione ad un sito di cashback, ma questa volta non andrete a promuovere l'iscrizione al sito stesso, bensì il prodotto o il servizio finale da acquistare.

I vostri follower, seguendo le vostre indicazioni, i vostri commenti o le vostre recensioni, dovranno decidere di accettare i 'consigli' che offrite, cliccare sui vostri link, e comprare.

Così facendo, il loro cashback verrà in realtà incassato da voi e non da loro, come contropartita per la vostra raccomandazione o il vostro tutorial.

Ma come funziona tecnicamente l'incasso del cashback altrui? È molto semplice:

  1. Registratevi gratuitamente su Beruby
  2. Andate nel menu Raccomandare
  3. Selezionate il negozio partner, ed eventualmente il singolo prodotto o servizio che volete raccomandare
  4. Date conferma per la creazione del link di affiliazione
  5. Nel menu Vedere Raccomandazioni troverete tutte i link creati per voi in questo modo
  6. Utilizzate il link del negozio o del prodotto che vi serve nei vostri contenuti su Facebook (o su qualunque altro social network)
  7. Incassata passivamente la percentuale di cashback prevista per quel negozio se qualcuno dei vostri amici o follower comprerà dopo aver cliccato sul link
  8. I soldi che vi spettano arriveranno nel vostro account Beruby e da lì saranno liberamente incassabili.

Domande frequenti

Come diventare popolari su Facebook?

Non c’è un concetto univoco di ‘popolarità’ su Facebook, nè un’unica strada per raggiungerla. In generale, è importante capire le principali regole della piattaforma e il suo funzionamento. Per cominciare, bisogna lavorare sul proprio personal brand attraverso una pagina (ed eventualmente un gruppo). Il profilo personale, invece, non andrebbe usato per questo obiettivo: sia perchè ha una diversa funzione di ‘supporto’ alla pagina, sia perchè manca di importanti funzionalità per la gestione dei fan.

Come guadagnare grazie alla popolarità su Facebook?

Popolarità su Facebook e redditività della propria community non vanno di pari passo. Se si diventa ‘famosi’ per contenuti di intrattenimento non pensati in ottica di monetizzazione, sarà difficile in un secondo tempo ricavare un valore monetario dalla propria community. Se, al contrario, si è strutturata dall’inizio una crescita della base di fan in target con obiettivi di vendita, sarà possibile guadagnare dalla propria popolarità. In generale, il miglior modo per guadagnare dal proprio pubblico su Facebook sono le affiliazioni.

Come guadagnare su Facebook con il cashback?

Se si è popolari su Facebook e si ha una vasta base di contatti, il cashback può essere usato per guadagnare in due modi principali:
1) utilizzando il piano di affiliazione dei siti di cashback, che riconoscono una somma per tutti gli iscritti che procurate al sito tramite il vostro link;
2) utilizzando le ‘raccomandazioni’, per cui invece di guadagnare dall’iscrizione otterrete una percentuale su tutti gli acquisti fatti dalle persone che usano il vostro link.

Conclusioni

In questo articolo abbiamo passato in rassegna i dubbi, i falsi miti, e le best practices che chiunque voglia diventare famoso su Facebook deve conoscere e padroneggiare.

Nell'era della condivisione, perché non utilizzare i social network, e in questo caso Facebook, per ottenere qualche soddisfazione economica?

Seguendo piccoli passi metodici è possibile iniziare a raccogliere qualche frutto in tempi non troppo lunghi.

Ricordati che puoi trarre vantaggio dalla viralità del Web anche per costruire una rete commerciale, e magari una rete di vendita, con i Social Network.

Spesso ciò che comincia come una semplice e non strutturata smania di ‘essere famosi su Facebook’ può diventare, se razionalizzata e convogliata nella giusta direzione, una grande opportunità per creare qualcosa di redditizio.

Quali sono le vostre esperienze su Facebook? Qualcuno sta tentando la scalatà alla popolarità? E se sì, sta anche riuscendo a trarre un utile economico dall'espansione del suo pubblico?

Fatecelo sapere nei commenti!

Ultimo aggiornamento il 30 agosto 2020

Follow

About the Author

La Redazione di Italia Cashback eredita l'esperienza di 8 anni della piattaforma Queexo.com e la riversa in un nuovo contesto più globale, smart e improntato al marketing strategico (che rappresenta la principale area di expertise del gruppo).

  • Avatar GIOVANNI ha detto:

    ciao mi chiamo giovanni vengo dalla toscana empoli provicia fi
    enze ho 40 anni vorrei che la gente nel mondo e’ la terra le famiglie mi amano per come sono nella mente cuore nel cervello e’ pensasero’ ha me tutto qui voglio essere popolare come un vip

  • >
    Scroll Up