Menu

Saldi online 2020: la guida definitiva

By Redazione Italia Cashback | Acquisti in rete

SCARICA LA NOSTRA GUIDA AL CASHBACK

Vuoi risparmiare centinaia di euro all'anno dai tuoi acquisti online?

Ott 09

I saldi online sono le vendite di fine stagione di abbigliamento e accessori con prezzi scontati. 

Come per i saldi tradizionali, in Italia esistono due finestre annuali: una invernale a inizio gennaio dopo le festività natalizie, e una estiva a partire da inizio luglio. 

In questa guida tratteremo:

  • quando iniziano e quando finiscono i saldi invernali 2020 in Italia;
  • come massimizzare il proprio risparmio durante il periodo dei saldi (se si compra online);
  • quali buone norme seguire per non farsi ‘imbrogliare’ durante il periodo dei saldi.

Inizio e fine saldi invernali 2020

Vi state chiedendo quando sono i prossimi saldi online in Italia?

Ogni regione ha un calendario di date leggermente diverso: infatti i periodi di inizio e fine saldi, sia invernali che estivi, sono stabiliti da Comuni e Regioni (in base alla Riforma del commercio – art. 15 comma 3 D. Lgs. Bersani n. 114 e ss.).

Ecco le finestre per acquistare abbigliamento e accessori con i saldi invernali del 2020:

  • Abruzzo: dal 5 gennaio 2020 al 5 marzo 2020
  • Basilicata: dal 5 gennaio 2020 al 1 marzo 2020
  • Calabria: dal 5 gennaio 2020 al 28 febbraio 2020 
  • Campania: dal 5 gennaio 2020 al 2 aprile 2020
  • Emilia Romagna: dal 5 gennaio 2020 al 5 marzo 2020
  • Friuli Venezia Giulia: dal 5 gennaio 2020 al 31 marzo 2020
  • Lazio: dal 5 gennaio 2020 al 28 febbraio 2020
  • Liguria: dal 5 gennaio 2020 al 18 febbraio 2020
  • Lombardia: dal 5 gennaio 2020 al 5 marzo 2020
  • Marche: dal 5 gennaio 2020 al 1 marzo 2020
  • Molise: dal 5 gennaio 2020 al 4 marzo 2020
  • Piemonte: dal 5 gennaio 2020 al 28 febbraio 2020
  • Puglia: dal 5 gennaio 2020 al 28 febbraio 2020
  • Sardegna: dal 5 gennaio 2020 al 4 marzo 2020
  • Sicilia: dal 5 gennaio 2020 al 15 marzo 2020
  • Toscana: dal 5 gennaio 2020 al 15 marzo 2020
  • Umbria: dal 5 gennaio 2020 al 4 marzo 2020
  • Valle D’Aosta: dal 5 gennaio 2020 al 31 marzo 2020
  • Veneto: dal 5 gennaio 2020 al 31 marzo 2020
  • Trentino-Alto Adige: dal 5 gennaio 2020 al 16 marzo 2020

I saldi sull’abbigliamento online

Tutti i principali portali online di moda e abbigliamento propongono a loro volta sconti molto importanti nel periodo di calendario dei saldi ‘tradizionali’. Tra i più apprezzati (e attesi!) negli ultimi anni ci sono:

  • Zara: è il marchio di abbigliamento più noto del gruppo spagnolo Inditex. Presente in quasi 100 paesi con oltre 2.000 negozi, anche in Italia è diventato un riferimento irrinunciabile per l’abbigliamento di tendenza economico (sito: https://www.zara.com/it/).

Saldi online di Zara

  • Asos: è un rivenditore globale di moda e abiti firmati, con base nel Regno Unito. Negli ultimi anni ha promosso collezioni gender-neutral nell’ambito di un progetto di collaborazione con l’attivismo LGBTQ (qui il loro sito).

Saldi online su Asos

  • Yoox: è un marchio italiano leader nel settore della moda, del lusso e del design, con abbigliamento uomo e donna griffato da artisti e designer di tutto il mondo (qui il loro sito).

Saldi online Yoox

Come sfruttare al massimo i saldi online?

I saldi possono essere una miniera d’oro per chi si muove tempestivamente e riesce a sfruttare le occasioni più vantaggiose.

Comprare su internet, a differenza di acquistare in negozio, permette di usufruire di ulteriori vantaggi: una comparazione di prezzi in tempo reale tra gli store, l’utilizzo di codici sconto digitali, e l’accesso al meccanismo del cashback (per chi non avesse chiaro come funziona, in questo articolo lo spieghiamo nel dettaglio).

Sfruttare al massimo il risparmio che i saldi permettono di ottenere significa quindi coniugare questo periodo di offerte con ulteriori sistemi di scontistica. 

Ad esempio, gli sconti dei saldi e il cashback possono sommarsi, liberamente. Vediamo come in questo schema:

Schema saldi online e cashback

In pratica, il meccanismo per abbinare i saldi online al riaccredito generato dal cashback è semplice:

  1. Si accede al sito di cashback con il proprio account.
  2. Dal sito di cashback si viene reindirizzati all’e-commerce che ci interessa (e dove sono attivi i saldi).
  3. Si acquista normalmente sul negozio prescelto, con il prezzo ribassato del 20-30-50% grazie ai saldi online.
  4. Sul prezzo così scontato si applica ancora il cashback (ipoteticamente un altro 10%) ricevendo nella propria cassa del sito di cashback la cifra corrispondente (che sarà poi liberamente incassabile).

Dove comprare online in saldo utilizzando (anche) il cashback

Quando scatta il momento dei saldi, se deciderete di comprare su un e-commerce convenzionato con una piattaforma di cashback otterrete passivamente due sconti, come abbiamo visto.

Che siate alla ricerca di capi eleganti, abbigliamento casual, offerte sulle scarpe da running, occhiali da sole, ma anche abbigliamento per bimbi e neonati, o camicie da uomo, poco cambia.

Quasi tutte le firme e i brand più famosi permettono di acquistare usufruendo del cashback, e ci sono ottime possibilità che i negozi dove avete recentemente comprato offrissero già questo incentivo senza che voi lo sapeste.

Su Beruby, ad esempio, una delle principali piattaforme di cashback operanti in Italia, è possibile trovare partner come:

  • Zalando Privé (cashback fino a 9,60%*)
  • SaldiPrivati (cashback fino a 6%)
  • Nike (cashback fino a 3,20%)
  • Adidas (cashback fino a 4,80%)
  • Desigual (cashback fino a 5%)

…e decine di altri.

*Nota bene: è possibile che le percentuali di cashback oscillino nel tempo e che questi marchi interrompano le loro convenzioni di tanto in tanto. Contemporaneamente, altri potrebbero diventare partner dei vari portali di cashback italiani. Il consiglio è quindi quello di tenere monitorate le relative pagine sul vostro sito di cashback di fiducia.

In poche parole, su tutti i migliori siti di cashback è possibile trovare centinaia di negozi, outlet e marchi partner dove acquistare nel periodo dei saldi estivi o invernali.

Come comprare in sicurezza durante i saldi

Una volta capito come massimizzare il risparmio nel periodo degli sconti, bisogna poi mettere fuoco alcune regole che possono aiutarci ad acquistare in sicurezza (anche online).

I saldi, infatti, rappresentano l’occasione giusta per fare dei buoni affari sia se si acquista nei negozi fisici che sugli e-commerce delle grandi marche. A patto però di prestare attenzione ad alcuni rischi.

Ecco 7 semplici regole per evitare brutte sorprese quando ci sono sconti: bastano pochi accorgimenti per non essere imbrogliati o fuorviati dal venditore ‘furbetto’ di turno. 

  • Gli acquisti effettuati durante i saldi, se l’oggetto non è conforme agli standard, si possono sostituire. 

Non lasciatevi ingannare, il negoziante è obbligato a cambiare l’articolo e qualora non fosse possibile fare il reso si ha diritto alla restituzione dei soldi e non ad un semplice rilascio di un buono.

>>> Lettura consigliata: COME ESERCITARE IL DIRITTO DI RECESSO PER ACQUISTI ONLINE

Condizione essenziale per far valere i propri diritti è essere in possesso di un regolare scontrino fiscale o, in caso di acquisto online, di una ricevuta che attesti l’effettivo pagamento. 

  • Verificate che la merce acquistata sia relativa alla collezione della stagione appena terminata.

Per essere regolari, infatti, gli sconti devono riferirsi esclusivamente a tale tipologia di merce e non a fondi di magazzino.

Diffidate, dunque, degli store che presentavano una carenza di assortimento poco prima della stagione delle svendite e che con l’inizio dei saldi propongono un riassortimento innaturale. 

  • Appuntatevi i prezzi originari.

La regola d’oro per capire quanto si sia effettivamente risparmiato è fare un giro perlustrativo nei negozi o negli e-commerce qualche giorno prima per poter confrontare in un secondo momento la corrispondenza tra quanto indicato sul cartellino e lo sconto annunciato. 

  • Prestate maggiore attenzione quando gli sconti superano il 50%.

Le ipotesi, quando la percentuale di sconto supera tale soglia, sono due: o la merce è venduta sottocosto oppure il prezzo iniziale è stato alterato. È raro, infatti, che il ricarico di un commerciante o di una ditta possa arrivare al 50% in più, a meno che non si tratti di capi di alta moda. 

Saldi con oltre il 50% di sconto

  • Non è un diritto poter provare i capi in saldo.

Quando acquistate in uno store fisico, il negoziante può decidere di non far provare i capi in sconto. È a discrezione del titolare, infatti, poter concedere o meno questa opportunità al proprio cliente. 

  • Sistemi di pagamento: sì a carte di credito o bancomat.

Anche per i capi in saldo il negoziante è obbligato ad accettare carte di credito o bancomat come sistema di pagamento. 

Naturalmente il problema non si pone per gli acquisti online. Se volete sapere di più sui migliori sistemi di pagamento digitale, vi consigliamo il nostro approfondimento: Postepay o Paypal?

  • Le associazioni dei consumatori possono aiutarvi. 

Le associazioni che operano a favore dei consumatori agiscono anche in queste situazioni.

Se avete dubbi, ad esempio, potete rivolgervi ad Altroconsumo, associazione che vanta il maggior numero di soci in Italia e da circa 40 anni cura gli interessi dei consumatori, tutelandoli e informandoli costantemente.

Saldi online e shopping

Riepilogo e domande frequenti 

In questa guida definitiva ai saldi online abbiamo visto quando e dove saranno i prossimi saldi, come sfruttarli al massimo e le cose da sapere per non farsi imbrogliare o trovarsi spiazzati.

Per riepilogare, vediamo una rapida sintesi di domande e risposte sui temi relativi ai saldi che abbiamo trattato:

Conclusioni

Acquistare online in modo sia conveniente che sicuro, in particolare nel periodo dei saldi, è possibile. Basterà non abboccare ad alcune ‘esche’ e prendere i dovuti accorgimenti per non commettere i più comuni errori.

Scegliere di acquistare online permette inoltre, come abbiamo visto, di abbinare ad offerte e sconti ulteriori meccanismi di risparmio (come il cashback o i coupon sconto digitali).

Quindi, per aumentare il risparmio ottenibile nel periodo dei saldi, il primo step è scegliere il sito di cashback più adatto alle proprie esigenze (quello con le percentuali di riaccredito più alte, o quello con i negozi da cui abitualmente già si acquista) e accedere agli store online attraverso esso.

In questo modo si riuscirà a fare shopping in tutta sicurezza (i siti partner di un portale di cashback sono spesso brand conosciuti ed affidabili, sono centinaia o migliaia, e in ogni caso vengono verificati ad uno ad uno prima di essere accettati), e contemporaneamente cumulare il riaccredito dato dal cashback con lo sconto dei saldi, senza alcuna limitazione.

Siete pronti ad organizzarvi per ottenere il massimo risparmio dai prossimi saldi? Raccontateci le vostre esperienze nei commenti qui di seguito.

About the Author

La Redazione di Italia Cashback eredita l'esperienza di 8 anni della piattaforma Queexo.com e la riversa in un nuovo contesto più globale, smart e improntato al marketing strategico (che rappresenta la principale area di expertise del gruppo).

>
Scroll Up