Vegan friendly: significato e applicazioni concrete del concetto

By Redazione Italia Cashback | Trend

SCARICA LA NOSTRA GUIDA AL CASHBACK

Vuoi risparmiare centinaia di euro all'anno dai tuoi acquisti online?

Ago 09
destinazioni vegan friendly

Pubblicato il 6 dicembre 2018 - Ultimo aggiornamento il 9 agosto 2020

Il mondo sta diventando sempre più vegan friendly. Basta dare un’occhiata alle nostre città, al web, agli eventi di tendenza, per vedere quanto interesse susciti la cultura vegan in paesi di tutto il mondo, e quanto le risposte a questo trend arrivino da ogni settore.

Spazi urbani, ristoranti, negozi, ma anche siti web, community, eventi, si aprono al mondo vegan e si sviluppano sui suoi principi.

Ma cosa vuol dire realmente ‘vegan friendly’ e come ci si può cominciare ad orientare in questo mondo?

Ne parliamo in questo articolo.

Definizione di veganesimo

Il veganesimo, in termini generali, è la pratica di astenersi dall’uso di prodotti animali, e di rifiutare tutto ciò che si basi su di esso. 

Questo può essere riferito alla dieta alimentare, bandendo dalla propria alimentazione carni, pesce, uova, latte o qualsivoglia altro prodotto derivato da animali, o ad ogni sfera in cui i preparati o le lavorazioni dei prodotti coinvolgano esseri animali nel processo.

Cosa significa essere vegan friendly

Con questa premessa, cosa si intende per vegan-friendly?

Relativamente all’alimentazione, come abbiamo visto il vegano è colui che ha scelto di eliminare del tutto dalla propria dieta qualunque cibo di origine animale.

La differenza tra vegetariani e vegani è che i primi non mangiano prodotti a base di carne e di pesce, mentre i secondi eliminano dalle proprie abitudini alimentari anche qualunque derivato animale come, ad esempio, uova, formaggi ed ogni latticino.

Per ‘vegan friendly’ si intende quindi tutto ciò che asseconda, facilita ed incoraggia la pratica vegana, a partire dall’alimentazione.

Vegan e vegetarian su Google Trends

Osservando i dati di Google Trends (nello screenshot aggiornati ad agosto 2020 e riferiti al complesso delle ricerche su tutto il mondo), si può osservare quanto il trend vegan sia in ascesa, e quanto sia culturalmente più impattante del meno estremo trend vegetarian.

Vacanze vegan friendly

Sempre più spesso quando si organizza un viaggio, o si scelgono le mete per le proprie vacanze, un fattore preso in considerazione è quello di valutare quanto le varie destinazioni possano essere considerate vegan friendly.

Youtube, Tripadvisor, e centinaia di siti tematici in tutto il mondo potranno venire in aiuto del viaggiatore, facendogli fare una scelta informata e consapevole molto prima di decidere dove prenotare e quando cominciare a fare la valigia.

Città vegan friendly

Una città può essere considerata vegan friendly quando si presenta ricca di locali ed iniziative vicine - o quantomeno sensibilizzate - alla causa vegana.

Con riferimento all’alimentazione, una città vegan friendly è quella in cui sorgono molti ristoranti e locali di somministrazione esclusivamente con menu vegani e, parallelamente, dove la maggior parte dei ristoranti tradizionali offre una gamma significativa di opzioni di cucina vegana o vegetariana.

Tra le città più vegan friendly al mondo spiccano:

  1. Londra

  2. Portland

  3. Berlino

Ristoranti vegan friendly a Londra: Amrutha Lounge

Siti vegan friendly

Il web e i social media aggregano o dividono, e sono la fonte di informazione (e ispirazione) centrale dei nostri tempi.

È ricchissimo il panorama di siti vegan friendly, di communities e di social network ispirati al veganesimo.

Per cominciare a muovere i primi passi, a prendere contatto con il movimento vegan, e per avere informazioni sempre fresche, i siti vegan friendly più interessanti sono:

  1. Happy Cow

  2. Peta

  3. The Vegan Society

Locali vegan friendly

Per locali vegan friendly si intendono tutti i luoghi di intrattenimento e ristorazione che hanno proposte (esclusive o non) vegan friendly e che incoraggiano o facilitano le scelte vegan dei propri avventori.

Può trattarsi di ristoranti vegani, ovviamente, ma non solo. Cocktail bar, pasticcerie, spacci alimentari, possono dare un taglio prettamente vegan friendly al proprio concept.

In questo caso Tripadvisor è uno strumento particolarmente efficace per orientarsi.

Basterà inserire filtri di ricerca come vegan o vegan friendly nella barra di ricerca, eventualmente restringere i risultati per località, e in questo modo trovare risposte correlate non solo a ristoranti o hotel, ma anche a cose da fare, mezzi di trasporto da scegliere e locali vegan friendly da raggiungere in una determinata area.

Attività vegan friendly su TripAdvisor

Negozi vegan friendly

L’approccio vegan friendly va ben oltre l’alimentazione e i locali. Sono sempre di più i negozi o le attività che sposano questi principi, proponendo prodotti o processi di produzione allineati alla causa vegan.

Utilizzare siti tematici, social network e portali web istituzionali di alcuni enti territoriali può essere utile (e illuminante) per mappare le attività vegan friendly attorno a noi. Anche le mappe di Google forniscono informazioni sempre più dettagliate in questo senso.

Eventi vegan friendly

Abbiamo detto di come gli spazi urbani si stiano rimodellando per diventare sempre più vegan friendly. A questo trend non si sottraggono gli eventi.

Che si tratti di festival interamente improntati al veganesimo, o più semplicemente di spazi, al loro interno, riservati alle esigenze degli ospiti vegani, sono molti gli eventi ‘trendy’ delle grandi città che possono etichettarsi come vegan friendly.  

Anche il cashback può essere vegan friendly?

Italia Cashback è una piattaforma che si occupa di cashback, cioè della modalità di acquisto di prodotti, o di prenotazione di servizi, in cui una percentuale della somma spesa viene riaccreditata al compratore.

Per chi non conoscesse questo meccanismo di risparmio abbiamo preparato diverse guide che lo spiegano step by step, tra cui:

Trattandosi di un sistema di risparmio applicabile a qualunque acquisto, per uno shopping vegan friendly può certamente rappresentare un’opzione interessante.

In che senso?

È in realtà molto semplice.

Traendo ispirazione dalla categorie passate in rassegna in questa guida, è oggi possibile organizzare una vacanza vegan friendly, prenotare in un ristorante vegano, cercare negozi vegan da cui comprare (anche online), in tempi brevi e con grande facilità.

Piattaforme di prenotazione viaggi o alberghi sono ormai comunemente utilizzate sfruttando il cashback. 

Allo stesso modo il mondo e-commerce permette di accedere in pochi click a prodotti o cibi vegan, incassando un rimborso.

In entrambi i casi può quindi essere sfruttato questo meccanismo, poiché i siti vegan friendly, così come i portali di prenotazione comunemente usati, sono di solito partner delle piattaforme di cashback.

Per iniziare basterà registrarsi gratuitamente su un sito di cashback affidabile, in pochi secondi, e cominciare il proprio shopping vegan friendly come si è normalmente abituati a fare.

Quindi la risposta è: sì, il cashback può essere vegan friendly!

Domande frequenti

Cosa vuol dire vegan friendly?

Per ‘vegan friendly’ si intende tutto ciò che asseconda, facilita ed incoraggia la pratica vegana di singoli o gruppi, a partire dall’alimentazione ma non limitatamente ad essa.

Come trovare città, locali, negozi vegan friendly?

Esistono molti siti tematici internazionali che forniscono indicazioni e recensioni sul mondo vegan (tra questi il più famoso è Happy Cow). In generale, strumenti efficaci ed affidabili sono proprio quelli più comunemente usati: Tripadvisor e Google Maps, ad esempio, impostando dei semplici filtri per mappare tutte le aree vegan friendly di una determinata zona.

Come acquistare online prodotti vegan friendly risparmiando?

Le attività vegan sono sempre più presenti nel tessuto dell’e-commerce, così come qualunque viaggio vegan friendly è interamente pianificabile e prenotabile su piattaforme web. Il cashback è un meccanismo che permette di ottenere un rimborso per ogni spesa fatta online, ed è uno strumento semplice, gratuito e passivo di risparmio da utilizzare per questi acquisti.

Conclusioni

La trasformazione del mondo, e in particolare delle realtà urbane, sempre più orientate verso una costellazione di angoli, attività e iniziative vegan friendly, può essere dettata da più fattori, spesso concorrenti fra loro.

Da un lato c’è il concetto dei servizi richiesti dal mercato e del rispetto dei principi etici delle persone. 

Che si tratti di mera facilitazione per avventori vegan o che invece diventi vera e propria promozione di un diverso stile di vita, non è pensabile sottrarsi a questa (non più) nuova esigenza sociale.

C’è poi il tema etico, della difesa della natura e dell’animalismo, che può animare autonomamente ogni tipo di iniziativa, anche commerciale.

Infine, non è da sottovalutare come vegan friendly sia spesso sinonimo di cool e trendy, specialmente in ambienti sociali mondani e culturalmente elevati.

Qualunque sia il principale input, il percorso sembra chiaro, ed estremamente promettente quanto ad idee ed innovazione che ci attendono nei prossimi anni.

Follow

About the Author

La Redazione di Italia Cashback eredita l'esperienza di 8 anni della piattaforma Queexo.com e la riversa in un nuovo contesto più globale, smart e improntato al marketing strategico (che rappresenta la principale area di expertise del gruppo).

>
Scroll Up