Cuffie o auricolari? I pro e i contro a confronto

Per un amante della musica ascoltata direttamente all’orecchio, la prima domanda da porsi generalmente è: meglio scegliere le cuffie o gli auricolari?

In questo articolo analizzeremo pro e contro dei due accessori, confronteremo le loro principali caratteristiche, e daremo le linee guida per scegliere il più adatto a seconda delle esigenze.

(Spoiler: indicheremo anche il modo migliore per risparmiare sull’acquisto di cuffie e auricolari, ma mai a scapito della qualità del prodotto e del suono).



Punti chiave

Le cuffie offrono una maggiore qualità audio rispetto agli auricolari.

Gli auricolari sono più comodi da indossare e portare con sé in movimento.

Le cuffie sono più adatte per l’utilizzo in ambienti domestici o in ufficio, mentre gli auricolari sono più adatti per l’utilizzo in ambienti esterni o in movimento.

Gli auricolari sono apparentemente meno dannosi per l’udito poiché emettono un volume minore rispetto alle cuffie, ma, essendo più invasivi e isolando peggio dai rumori esterni, finiscono con l’essere più pericolosi per la salute orecchie.

Gli auricolari sono più sicuri da utilizzare durante l’attività fisica o mentre si è in movimento poiché permettono di sentire i suoni ambientali, come il traffico, meglio delle cuffie.

Sono meglio gli auricolari o le cuffie? I pro e i contro.

Gli auricolari hanno dominato il mercato high-tech degli ultimi 20 anni, con modelli adattabili a qualsiasi tipo di esigenza. 

Il vantaggio degli auricolari è certamente la compattezza: di dimensioni ridotte, non sono molto appariscenti e possono essere facilmente riposti in un piccolo contenitore dopo essere stati utilizzati. Lo svantaggio è che queste ridotte dimensioni li rendono piuttosto fragili e, se non trattati con cura, possono rompersi facilmente.

Quali auricolari scegliere

Le cuffie sono tornate in auge specialmente negli ultimi anni grazie allo sviluppo tecnologico che ha potenziato in maniera sorprendente la resa acustica di questo tipo di supporto. 

Ascoltare la musica con le cuffie è diventata sempre più un’esperienza “live” e coinvolgente. Alti e bassi di grandissimo livello permettono un’immersione straordinaria. 

La qualità della musica ascoltata con una buona cuffia sarà certamente superiore rispetto a quella ascoltata con il miglior modello di auricolari. Lo svantaggio sta nelle dimensioni: le cuffie sono piuttosto ingombranti e non passano certo inosservate.

Cuffie o auricolari

Confronto tra auricolari e cuffie

Come abbiamo visto in termini generali, cuffie e auricolari hanno vantaggi e svantaggi, spesso legati a contesto ed esigenze.

Dovendo però fare un confronto tra i due accessori, possiamo dire:

  • le cuffie sono migliori degli auricolari per bloccare il rumore esterno (nel caso questo possa infastidire);
  • le cuffie offrono un’esperienza di ascolto superiore, con una qualità di suono molto migliore degli auricolari;
  • le cuffie danneggiano meno l’udito sul lungo periodo: esse poggiano infatti sulla parte esterna dell’orecchio, mentre gli auricolari sono costruiti per inserirsi all’interno. Questo tipo di invasività può portare nel tempo a parziale sordità;
  • gli auricolari sono leggeri e comodi da trasportare, cosa che spesso non può dirsi per le cuffie;
  • gli auricolari sono perfetti per chi non vuole avere problemi con capelli e orecchini, che vengono schiacciati e rovinati dalle cuffie;
  • gli auricolari sono adatti al movimento ed all’attività sportiva, al contrario delle cuffie che si impregnano di sudore, infastidiscono chi le porta e rendono le orecchie bollenti durante lo sforzo fisico.

Tirando le somme, le cuffie sono certamente la scelta migliore per chi voglia ascoltare musica a casa godendo di alta qualità del suono.

Gli auricolari si fanno preferire da chi è in movimento, da chi ha bisogno di sentire rumori esterni o rispondere al telefono, e da chi vuole riporre comodamente in tasca l’accessorio quando non viene usato.

La tecnologia Bluetooth

La tecnologia Bluetooth è una forma di comunicazione wireless (= senza fili) che consente ai dispositivi di connettersi tra loro senza l’uso di cavi. 

In particolare, la tecnologia Bluetooth è utilizzata per connettere auricolari e cuffie wireless a un dispositivo host, come uno smartphone, un tablet o un laptop.

La tecnologia Bluetooth è una scelta popolare per le cuffie e gli auricolari perché offre diversi vantaggi rispetto alle tecnologie wireless alternative. 

In primo luogo, la tecnologia Bluetooth è universale, il che significa che è compatibile con la maggior parte dei dispositivi moderni. 

In secondo luogo, la tecnologia Bluetooth è facile da utilizzare: una volta accoppiata la cuffia o gli auricolari con il dispositivo host, si può facilmente passare da un dispositivo all’altro senza dover ripetere il processo di accoppiamento.

Inoltre, la tecnologia Bluetooth consente una connessione stabile e affidabile tra i dispositivi, consentendo un’esperienza di ascolto fluida senza interruzioni o ritardi nell’audio. Molti dispositivi Bluetooth supportano anche codec audio di alta qualità come aptX, AAC, e LDAC che migliorano la qualità audio dei dispositivi.

Infine, l’utilizzo della tecnologia Bluetooth consente di liberarsi definitivamente dai cavi e di avere maggiore libertà di movimento, facilitando l’utilizzo del dispositivo in qualsiasi situazione, sia in casa che fuori casa.

Differenza tra cuffie e auricolari Bluetooth 

Le cuffie e gli auricolari Bluetooth sono entrambi dispositivi audio wireless che consentono di ascoltare la musica, i podcast e le telefonate senza essere legati a un dispositivo fisico come uno smartphone o un laptop. 

Tuttavia, tra le due opzioni ci sono alcune differenze importanti, che influiscono sulla scelta del dispositivo più adatto alle proprie esigenze.

Innanzitutto, le cuffie Bluetooth sono generalmente più grandi e pesanti rispetto agli auricolari Bluetooth. 

Questo significa che le cuffie possono essere meno comode da indossare per lunghi periodi di tempo, specialmente se si hanno teste o orecchie più piccole. 

Le cuffie, tuttavia, offrono una qualità audio superiore rispetto agli auricolari, poiché hanno driver più grandi e una maggiore capacità di isolamento acustico. Ciò significa che le cuffie sono ideali per l’ascolto in ambienti domestici o in ufficio, dove non è necessario sentire i suoni ambientali.

Gli auricolari Bluetooth, d’altra parte, sono molto più piccoli e leggeri rispetto alle cuffie. 

Questo li rende estremamente comodi da indossare per lunghi periodi di tempo e facili da portare con sé in movimento. 

Inoltre, gli auricolari Bluetooth sono meno dannosi per l’udito poiché emettono un volume minore rispetto alle cuffie, e sono più sicuri da utilizzare durante l’attività fisica o mentre si è in movimento poiché permettono di sentire i suoni ambientali, come il traffico, meglio delle cuffie.

In generale, se si vuole in primo luogo una qualità audio superiore e si utilizzano i dispositivi prevalentemente in ambienti domestici o in ufficio, le cuffie Bluetooth sono la scelta migliore. 

Se invece si vuole maggiore comodità e portabilità, o si utilizzano i dispositivi in movimento, gli auricolari Bluetooth sono la scelta migliore.

Come risparmiare sull’acquisto

Sia gli auricolari che, ancora di più, le cuffie, possono comportare una spesa significativa per chi voglia acquistarne un paio nuovi.

In particolare utilizzare prodotti di marca (spesso consigliabili per la compatibilità con altri device, come i cellulari), o prodotti di alta qualità di suono significa dover stanziare un budget considerevole per il proprio acquisto.

Risparmiare in modo intelligente su cuffie e auricolari non deve mai tradursi nella rinuncia a determinati standard di qualità. Non è solo una questione di esperienza di ascolto: anche la salute dei timpani, sul lungo periodo, potrebbe risentirne.

Il modo migliore per pagare meno cuffie e auricolari è acquistare online (con la possibilità di comparare i prezzi e le offerte dei migliori negozi di elettronica) usando, in combinazione, codici sconto digitali e cashback. 

Con i primi sarà possibile avere uno sconto secco sul prezzo di check out dell’e-commerce da cui si sta acquistando, mentre con il cashback si otterrà indietro (in soldi veri) una percentuale di quel prezzo.

Per approfondire questi due meccanismi, su questo blog sono presenti diverse guide dettagliate e spiegate step by step, in particolare:

La possibilità di usare i due meccanismi in sinergia e contemporaneamente è facilitata dal fatto che tutti i principali e più affidabili siti di cashback contengono una sezione dedicata ai coupon e ai codici sconto (a cui si può accedere gratuitamente).


Domande frequenti

Sono più dannose le cuffie o gli auricolari?

Mentre sia gli auricolari che le cuffie presentano il rischio di livelli elevati di decibel e di lunga esposizione, gli auricolari hanno effettivamente maggiori probabilità di causare danni. Le cuffie poggiano fuori dall’orecchio, sono meno invasive, e possono essere usate anche a volumi bassi dal momento che bloccano meglio i suoni di sottofondo.

Le cuffie sono meglio degli auricolari?

Gli auricolari tendono ad avere una gamma di tonalità inferiore rispetto alle cuffie, che invece hanno in genere una gamma di frequenze migliore rispetto agli auricolari. Complessivamente, la qualità del suono premia sempre le cuffie, mentre la praticità in determinate situazioni (sport, movimento, viaggio) va a favore degli auricolari.

Qual è la differenza tra cuffie e auricolari?

Benché i principali brand di elettronica ne diano una definizione molto variabile e legata a necessità di marketing, la differenza di base tra cuffie e auricolari è una: gli auricolari sono inseriti all’interno delle orecchie, mentre le cuffie restano sempre all’esterno del canale auricolare.

Quali auricolari scegliere?

Tutto dipende da ciò che ci si propone di fare con gli auricolari. Per chi pratica molta attività sportiva, ad esempio, il consiglio è di optare per modelli che circondino il padiglione auricolare, così da minimizzare vibrazioni e fastidi durante il movimento. Per chi deve rimanere sempre raggiungibile e operativo, molto importante è invece la presenza del microfono incorporato, che consente di passare dalla musica alle chiamate quando si utilizza lo smartphone.

Quali cuffie scegliere?

Per scegliere il modello di cuffia adatto alle proprie esigenze, è importante considerare alcuni criteri come la qualità audio, il comfort e la funzionalità. In primis, la qualità audio è un fattore cruciale nella scelta di una cuffia, poiché si vuole avere un suono nitido e preciso. In secondo luogo, il comfort è importante perché si vuole indossare la cuffia per lungo tempo senza sentirsi a disagio.

Gli auricolari causano il cancro?

Non esiste al momento una tesi scientifica universalmente condivisa. Anche se alcuni scienziati associano un fattore di rischio all’uso prolungato di auricolari, l’American Cancer Society si è pronunciata sostenendo che gli auricolari non hanno un livello tale di energia da poter danneggiare direttamente il DNA all’interno delle cellule, causando il cancro.

Cosa sono gli EarPods?

Gli EarPods sono auricolari bianchi prodotti e distribuiti dalla Apple in abbinamento ad IPhone, IPod, IPad e computer Mac. Sono modelli di auricolari senza fili all’avanguardia sia dal punto di vista dell’adattamento anatomico all’orecchio che della qualità del suono. Hanno un microfono incorporato per poter essere usati come accessorio degli smartphone.


Conclusioni

Cuffie e auricolari sono accessori fondamentali per gli amanti della musica.

Spesso vengono usati entrambi, con un’alternanza dovuta al contesto e ai vari momenti della giornata.

Quando invece si tratta di scegliere quale dei due acquistare, subentrano considerazioni sulle abitudini, lo stile di vita, e le attività frequenti dell’utilizzatore.

La vostra scelta premia cuffie o auricolari? Per quale ragione prevalente? Nel corso degli anni e con lo sviluppo tecnologico avete cambiato abitudini nell’ascolto della musica? Fatecelo sapere nei commenti qui di seguito!


Lascia un commento

Share to...